18 aprile 2017

Dieci impegni con gli elettori

Dieci impegni con gli elettori

Le 5 cose da fare subito:

1. Sicurezza e degrado vanno a braccetto: l’una però è inversamente proporzionale all’altra. E’ per questo che voglio che gli spezzini vivano in una città pulita e ben illuminata, questo renderà più facile proporci come città turistica e permetterà alle forze dell’ordine di contrastare meglio la micro criminalità. Spezia sarà più sicura grazie anche al potenziamento della Polizia Municipale dove prevedo investimenti in termine di risorse umane e tecnologia.

2. Dovremo mettere mano immediatamente alla gestione dei rifiuti, la raccolta deve essere organizzata come un servizio per i cittadini e non vice versa. Andrà programmata una rapida sostituzione delle attuali condotte idriche in amianto e completato assolutamente il sistema di depurazione delle acque che attualmente minano l’eco sistema del Golfo.

3. Realizzazione di aree di sosta gratuite nel centro città, utili a ridurre la vessazione che grava sui cittadini e a rilanciare il commercio del centro storico. Avvio di una manutenzione straordinaria dei marciapiedi e delle aree verdi

4. Attuazione immediata del Piano Regolatore Portuale perché nella competizione globale il mercato non ammette i ritardatari

5. Fiscalità agevolata e semplificata per chi decide di investire a Spezia, riduzione della tassazione locale per chi crea nuova occupazione

Le 5 cose su cui programmare e non improvvisare

  1. Economia, commercio e lavoro:

Spezia Capitale Mondiale Yacht e Nautica – la filiera produttiva che rappresenta già l’eccellenza del comparto dovrà essere accompagnata ad esercitare un vero e proprio primato mondiale che veda Spezia, le sue imprese, i lavoratori, al centro di un progressivo potenziamento anche in sinergia con la formazione, che dovrà essere assolutamente di qualità, il couso delle aree e della tecnologia sperimentata in ambito militare

Rilancio Industrie Difesa grazie a un patto tra Marina Militare, Distretto Tecnologie Marine e Polo Universitario sostenuto da investimenti pubblici e privati che sappia valorizzare la ricerca e l’innovazione tecnologica applicata I turismi: grazie a grandi eventi sportivi, musicali, culturali, il crocierismo, il turismo religioso e sociale, il turismo dovrà diventare un valore economico per dodici mesi all’anno.

Un nuovo modello del commercio che preveda il rilancio del centro storico e il recupero di piazzale Kennedy, la realizzazione di una nuova Piazza Cavour (mercato) più pratica e bella che rimandi al patrimonio Liberty della città

  1. La casa

Piano straordinario di Case Popolari (la richiesta sfiora le duemila unità), i giovani, le coppie, gli anziani soli hanno bisogni che non possono più attendere; rilanciando così anche l’edilizia e relativa occupazione; (vedasi nuova legge regionale);

  1. Sociali e solidali

Più servizi sociali per i cittadini da zero a 110 anni (oggi il Comune spende circa il doppio per i rifiuti rispetto ai servizi sociali); Più Sanità di qualità (Nuovo Ospedale e abbattimento liste d’attesa anche con servizi territoriali aggiuntivi); un Patto generazionale che non lasci soli gli anziani che avranno servizi dedicati (dalla possibilità di avere la spesa a casa, alla formazione per utilizzare i computers e le nuove tecnologie); progetto Badante di Condominio

  1. Spezia Giovane e Sportiva

Nuovi luoghi per il tempo libero dedicati ai giovani capaci di farli divertire nella loro città grazie a spazi polifunzionali gestiti in maniera apolitica (Scuola di Teatro con produzioni locali, luoghi insonorizzati per suonare gratuitamente); Palestre, almeno due, per il basket, pallavolo; un nuovo progetto di sviluppo e valorizzazione per il Campo Sportivo Montagna

  1. Spezia Museale e culturale

Una nuova cultura museale basata su grandi eventi di richiamo nazionale, una gestione integrata con l’arte culinaria e le eccellenze locali, musei da vivere aperti alla vita sociale. Riedizione del Premio di Pittura che, con programmazione biennale, richiami a rappresentare il nostro Golfo i migliori giovani talenti provenienti da tutto il mondo; potenziamento del Festival Internazionale del Jazz, il più longevo d’ Italia, fin dalla sua prossima edizione (la 50ª)

Saremo diversi dalle amministrazioni precedenti coinvolgendo i cittadini in tutte le decisioni che cambieranno la qualità della loro vita e nella scelta della realizzazione delle opere pubbliche più importanti. La partecipazione alla vita pubblica avverrà in modo trasparente, le nostre linee guida saranno la competenze e il merito.